Visiting From Europe?

Oci Ciornie79' Palmer Johnson 1999

Fiumicino, Italy

$815,080

Watch Price

  • Yacht Details 79' Palmer Johnson 1999
  • Location Fiumicino, Italy
  • Engines MTU
  • Days on MarketInquire
  • Last UpdatedSep 20, 2021
  • Asking Price$815,080
  • Cruising Speed25 kn
  • Maximum Speed
  • Max Draft 5' 5''


Sending your Message. Please wait . . .

Have a question about this yacht?

Disclaimer

Denison Yachting is pleased to assist you in the purchase of this vessel. This boat is centrally listed by Nautica Jesus Srl.

Denison Yacht Sales offers the details of this yacht in good faith but cannot guarantee or warrant the accuracy of this information nor warrant the condition of this boat for sale. A yacht buyer should instruct his yacht broker, or his boat surveyors, to investigate such details as the buyer desires validated. This yacht for sale is offered subject to prior sale, price change, or withdrawal without notice.

Specifications

  • Cruising Speed: 25 kn
  • Beam: 20' 4''
  • Hull Material: Aluminum
  • Max Draft: 5' 5''
  • Displacement: 145.51 lb
  • Fuel Tank: 1 x 27000|liter
  • Fresh Water: 1 x 2500|liter
  • Holding: 1 x 500|liter
  • Max Passengers: 18
  • Cabins: 4
  • Heads: 4

Oci Ciornie Yacht Description

 

PALMER & JOHNSON – “OCI CIORNIE”

 

La Storia...


l m/y “OCI CIORNIE” è un progetto, come detto, che risale alla fine degli anni novanta e che fu realizzato dall’Architetto Navale Don Shead, noto per la sua esperienza nella progettazione di scafi veloci e dal Cantiere PALMER JOHNSON di Sturgeon Bay, seguendo le richieste dell’Armatore. L’obiettivoeraquellodicostruireun’imbarcazioned’altomareingradodiraggiungerelepiùelevate prestazioni di velocità ottenibili al momento del progetto, grazie ad un sistema di motorizzazione CODAG(CombinedDieselandGas)1,maconlacapacitàulterioredieffettuarelatraversataatlantica utilizzando però, in questo caso, i soli motori diesel e navigando pertanto in condizioni di carena dislocante.

L’imbarcazione che fu ideata e che, dopo una lunga attesa fu realizzata, è un tipico scafo planante di 24 metri la cui struttura è in lega d’alluminio ISO Al-Mg4.5-Mn, mentre il tetto è costituito da un sandwich di composito e kevlar. La lunghezza fuori tutto volutamente appena inferiore ai 24 metri, per l’esattezza 23,99 metri, offre un vantaggio non del tutto secondario, perché secondo le normative vigenti in Italia con queste dimensioni all’Armatore è consentito di condurla autonomamente semplicemente con il proprio patentino nautico e senza nessun obbligo di equipaggio, nonostante gli oltre 6000 kW di potenza motore installata. Dal punto di vista costruttivo, inoltre, l’imbarcazione ha ricevuto anche il massimo riconoscimento da parte del Registro Navale Italiano ossia: Croce di Malta 100-A-1.1“Y”.

La carena, di tipo planante, presenta una configurazione a V profonda con un angolo di rialzo (deadrise) di circa 18° al centro della lunghezza proiettata degli spigoli. Il rapporto di snellezza, ossia ilrapportotralalunghezzaproiettatasuglispigolieildislocamentoperlehalfload condition elevato ad un terzo, pari a 5.2, consente una favorevole curva di resistenza sia al decollo che alle alte velocità.

La Storia...


l m/y “OCI CIORNIE” è un progetto, come detto, che risale alla fine degli anni novanta e che fu realizzato dall’Architetto Navale Don Shead, noto per la sua esperienza nella progettazione di scafi veloci e dal Cantiere PALMER JOHNSON di Sturgeon Bay, seguendo le richieste dell’Armatore. L’obiettivoeraquellodicostruireun’imbarcazioned’altomareingradodiraggiungerelepiùelevate prestazioni di velocità ottenibili al momento del progetto, grazie ad un sistema di motorizzazione CODAG(CombinedDieselandGas)1,maconlacapacitàulterioredieffettuarelatraversataatlantica utilizzando però, in questo caso, i soli motori diesel e navigando pertanto in condizioni di carena dislocante.

L’imbarcazione che fu ideata e che, dopo una lunga attesa fu realizzata, è un tipico scafo planante di 24 metri la cui struttura è in lega d’alluminio ISO Al-Mg4.5-Mn, mentre il tetto è costituito da un sandwich di composito e kevlar. La lunghezza fuori tutto volutamente appena inferiore ai 24 metri, per l’esattezza 23,99 metri, offre un vantaggio non del tutto secondario, perché secondo le normative vigenti in Italia con queste dimensioni all’Armatore è consentito di condurla autonomamente semplicemente con il proprio patentino nautico e senza nessun obbligo di equipaggio, nonostante gli oltre 6000 kW di potenza motore installata. Dal punto di vista costruttivo, inoltre, l’imbarcazione ha ricevuto anche il massimo riconoscimento da parte del Registro Navale Italiano ossia: Croce di Malta 100-A-1.1“Y”.

La carena, di tipo planante, presenta una configurazione a V profonda con un angolo di rialzo (deadrise) di circa 18° al centro della lunghezza proiettata degli spigoli. Il rapporto di snellezza, ossia ilrapportotralalunghezzaproiettatasuglispigolieildislocamentoperlehalfload condition elevato ad un terzo, pari a 5.2, consente una favorevole curva di resistenza sia al decollo che alle alte velocità.




Call Call
Call Email